Questo articolo è stato approvato da un Career Coach di Indeed

 

Questa domanda può essere il più importante fattore determinante per ottenere il lavoro, ma questo dipende dalla tua storia e dall’impressione che lascia sul reclutatore. Dalla tua risposta, l’intervistatore può dedurre se sei orientato alla crescita o se hai difficoltà di fronte alle sfide.

 

È impegnativo dettagliare i propri fallimenti o battute d’arresto a un potenziale datore di lavoro. Ma queste domande sono spesso necessarie. L’intervistatore vuole sapere se potete riconoscere le vostre debolezze e assumervi la responsabilità dei vostri fallimenti. Questo può anche rivelare i tipi di rischi che si prendono e le abitudini che si possiedono, e definire la propria percezione del successo e del fallimento.

 

In questo articolo, condivideremo alcuni consigli su come fornire una risposta soddisfacente a questa domanda, aumentando le tue possibilità di essere assunto.

 

Correlato: Come prepararsi a un colloquio conoscitivo.

 

“Descrivi una volta che hai fallito” esempi di risposte

Un approccio efficace alle domande dell’intervista sul “fallimento” ha una storia sul fallimento. Mentre la creazione di alcuni punti di conversazione è utile, può essere ancora più utile usare quei punti per creare una narrazione priva di scappatoie o non originale.

 

Usate il metodo STAR (Situation, Task, Approach and Results) per preparare la vostra storia, dettagliando ciò che avete imparato dalla vostra esperienza. Il formato è un modo efficace per avvicinarsi ai punti importanti della tua storia mantenendola breve.

 

Correlato: Come usare la tecnica di risposta al colloquio STAR

 

Nelle risposte di esempio qui sotto, vedrai il tipo di fallimento seguito da frasi di contesto:

 

Esempio di fallimento 1: errori di compito

“Il mio lavoro attuale prevede l’elaborazione di reclami per il nostro cliente. In questo caso, ho inconsapevolmente commesso un errore riguardante le informazioni del cliente e, di conseguenza, l’azienda ha ricevuto una forte reazione da parte del cliente. Questo ha messo molto stress al mio team in particolare, poiché è nostra responsabilità rimanere accurati e completi. L’errore è stato allarmante e la nostra squadra ne ha sofferto. Ero determinato a non commettere più un errore del genere, quindi ho parlato con il mio manager delle strategie di lavoro che posso attuare per evitare che un errore del genere si ripeta. Da allora, non ho più fatto errori di compito come questo, e sono in grado di tenere traccia del mio lavoro in modo più efficiente”.

 

Esempio di fallimento 2: Procrastinazione

“Quando ho iniziato la posizione, mi trovavo a rimanere indietro nel lavoro a causa della procrastinazione. Questo si ripercuoteva sul mio lavoro, in quanto non rispettavo gli standard di produzione, rendendo le cose più difficili per il mio team in generale. Dopo aver parlato con il mio manager, ho capito che la mia procrastinazione era un sintomo della mia mancanza di fiducia nelle mie capacità nel mio ruolo. Dopo aver scoperto questo, io e il mio manager abbiamo deciso che sarebbe stato meglio se avessi seguito altri membri del team per osservare come lavorano e fare domande. Ora sono in azienda da due anni, non procrastino più e rivedo regolarmente i materiali di formazione per rimanere aggiornato sulle mie funzioni lavorative”.

 

Esempio di fallimento 3: Gestione

“Gestisco un team di 10 persone nel nostro dipartimento. È mio compito informare il team degli aggiornamenti del sistema tramite riunioni ed e-mail. In un caso, ho inviato un’e-mail su un aggiornamento del sistema, ma ho dimenticato di includere un dettaglio chiave. A causa di questo, il team era confuso, e il dipartimento ha sopportato diverse ore di conversazione avanti e indietro attraverso e-mail e messaggi istantanei. A causa di questo, la nostra armonia e il flusso di lavoro sono stati interrotti. Come leader di questo team, ho convocato una riunione d’emergenza per chiarire le modifiche apportate. Mi sono anche scusato con il mio team per l’errore, ho assicurato che qualsiasi errore fatto a causa mia non sarebbe stato contato contro di loro e ho promesso di aggiornare tutti accuratamente andando avanti. Ho anche fatto sapere alla squadra che se hanno altre domande o preoccupazioni, possono osservare la mia politica della porta aperta ed esprimere i loro pensieri con me di persona”.

 

Come preparare la risposta

Quando prepari la tua risposta, considera questi suggerimenti:

Pensare profondamente alla risposta

Quando scegli un caso di fallimento da discutere, pensa bene al risultato del fallimento e se aumenterà le tue possibilità di ottenere il lavoro. Tutti commettiamo errori nella vita, ma alcuni fallimenti è meglio tenerli per sé. Scegliete una storia che metta in evidenza alcune delle vostre qualità chiave rilevanti per la posizione a cui vi state candidando. 

 

Per esempio, se la posizione richiede rapidità di pensiero e adattamento ai cambiamenti, descriva un caso in cui ha lottato con un rapido cambiamento e da allora ha imparato da quell’esperienza. 

 

Inoltre, quando scegliete la vostra risposta, state lontani da esempi che finiscono in un processo decisionale povero o in una visione distorta del posto di lavoro. Concentratevi invece su storie il cui finale vi mostra come una persona consapevole di sé, disposta ad accettare buoni consigli e a imparare dagli errori.

 

Fai pratica con la tua risposta

Indipendentemente dal tuo livello di preparazione, la domanda può ancora incontrarti all’improvviso. Tuttavia, puoi ridurre le possibilità che questo accada con la pratica. Un buon modo per fare pratica con le domande e le risposte al colloquio è il gioco di ruolo.

 

Dai le tue risposte preparate a un amico o a un membro della famiglia e digli di fingere di essere l’intervistatore. Loro ti faranno le domande e tu darai risposte puntuali e concise. Assicuratevi che le vostre prove imitino il più possibile le condizioni del colloquio reale. La pratica migliorerà la vostra fiducia e renderà più facile ricordare le vostre storie e i punti chiave durante l’intervista reale. Con questo e altri metodi, puoi prepararti bene al colloquio.

 

Correlato: Come si svolge un colloquio di lavoro.

 

Chiedi ai colleghi un feedback onesto

È spesso difficile valutarsi obiettivamente quando si fallisce. Per ottenere una valutazione onesta delle tue carenze e di come ha contribuito al fallimento, incoraggia un collega a condividere il suo feedback onesto sull’evento.

Potrebbe interessarsi anche: Come richiedere un feedback dopo un colloquio negativo.

Cerca qualcuno la cui posizione o il cui ruolo è stato influenzato dalla tua decisione sbagliata e probabilmente ti darà un input onesto e senza fronzoli. Questo può aiutare a mettere il vostro punto di vista sulla questione in una prospettiva migliore e vi permetterà di evidenziare i punti chiave dell’evento nelle vostre discussioni con l’intervistatore. Non solo il collega vi aiuterà a vedere le cose da un punto di vista soggettivo, ma le intuizioni che otterrete da tale conversazione potranno aiutarvi nel vostro colloquio.