Se hai un colloquio in arrivo, potresti sentire un mix di eccitazione e nervosismo allo stesso tempo. Per darti una spinta di fiducia, è meglio prepararsi completamente prima del grande giorno.

Non è possibile prevedere tutte le domande che ti verranno poste, ma ci sono domande comuni per il colloquio per le quali dovresti prepararti. “Qual è la tua più grande debolezza?” è una grande opportunità di colloquio per condividere i tuoi obiettivi di sviluppo professionale ed esprimere il tuo desiderio di migliorare continuamente.

Sapere come rispondere a questa domanda può essere difficile. Continua a leggere per sapere come puoi rispondere sinceramente e allo stesso tempo aggiungere una nota positiva.

Correlato: “Come prepararsi a un colloquio di lavoro”

Cosa intendono gli intervistatori quando chiedono “Quali sono le tue più grandi debolezze?

La chiave per rispondere a questa domanda è riconoscere che tutti hanno dei difetti. I responsabili delle assunzioni ti chiedono la tua più grande debolezza per valutare la tua autoconsapevolezza. Puoi valutare i tuoi talenti attuali e identificare le aree di miglioramento?

Dare una risposta autentica permette loro di sapere che sei in grado di essere onesto con te stesso e con gli altri su come puoi crescere sia come persona che come collega. Mostra la tua spinta a raggiungere gli obiettivi professionali, così come la probabilità che tu diventi un prezioso membro della squadra che prende l’iniziativa e risolve i problemi.

Tieni a mente che i responsabili delle assunzioni stanno cercando due informazioni principali: la tua debolezza e i passi che stai facendo per migliorare. Non dovresti elencare uno di questi senza l’altro. Mentre rispondi, fornisci un esempio specifico di come stai migliorando.

Altri modi in cui potrebbero chiederti le tue più grandi debolezze

Ascolta gli altri modi in cui un responsabile delle assunzioni potrebbe chiederti di conoscere la tua più grande debolezza. Queste domande sono formulate in modo un po’ diverso e potrebbero suonare come: “Cosa cambieresti di te stesso se potessi?” o “Cosa direbbe il tuo precedente manager che ti crea problemi?”.

Scegliere le tue debolezze

Mentre è vero che tutti hanno dei difetti, dovresti scegliere strategicamente quali difetti condividere in un colloquio. Vorrai scegliere qualcosa legato al lavoro per cui ti stai candidando, ma non uno che ti impedirebbe di svolgere le responsabilità di base del lavoro.

Per esempio, se ti stai candidando per un ruolo di rappresentante del servizio clienti, è meglio non menzionare che ti senti a disagio quando parli con le persone. Invece, concentrati su una debolezza che non ti squalifica dal lavoro e che stai attualmente lavorando per migliorare.

Poiché ti vengono chieste due o tre debolezze – non solo la tua singola debolezza di grandezza – è una buona idea pensare a diversi esempi quando ti prepari per il colloquio.

Correlato: Domanda di colloquio: Quali sono i tuoi punti di forza e di debolezza?

Risposta basata sulle abilità (con esempio)

Scegliere una debolezza basata sulle abilità è una grande opzione perché puoi fare passi concreti per sviluppare quella particolare abilità, come seguire un corso o trovare un’opportunità al lavoro per migliorare in quest’area. Dovresti personalizzare la tua debolezza in base al lavoro per cui ti stai candidando. Se stai facendo un colloquio per un lavoro che richiede una conoscenza approfondita di un certo programma informatico, dovresti evitare di dire che non hai mai usato quel programma.

Esempio: “Ho imparato ad usare le funzioni di base di Microsoft Excel in giovane età, ma crescendo nella mia carriera, ho scoperto l’importanza di espandere questa conoscenza. Mi piacerebbe essere in grado di creare fogli di calcolo e formule più complesse, così ho iniziato a seguire dei corsi online e sono già stato in grado di navigare in Excel in modo più efficiente. Nel mio precedente lavoro, mi sono persino offerto di creare un foglio di calcolo dettagliato per un rapporto sul bilancio, che è stato molto apprezzato dalla direzione”.

Risposta basata sul carattere (con esempio)

Puoi anche parlare di una debolezza del tratto caratteriale. Tuttavia, evita un esempio che dia l’impressione che tu non sia in grado di collaborare con i colleghi o di accettare critiche costruttive. Vuoi comunque dipingere l’immagine che sarai un impiegato positivo e produttivo che può lavorare bene con una squadra.

Esempio: “Sono molto orientato all’obiettivo e lavoro duramente per portare a termine i compiti, quindi se mi viene assegnato un nuovo compito che posso completare velocemente, salto dal mio progetto attuale al nuovo progetto. Ma ho scoperto che cambiare marcia troppe volte nel corso della giornata mi impedisce di fare il mio lavoro migliore su progetti che richiedono una concentrazione più lunga. Ora, sto lavorando per dare priorità ai nuovi incarichi e alle e-mail, oltre a mettere da parte del tempo ogni giorno per lavorare su progetti specifici a lungo termine. Sono già diventato più efficiente e sono stato in grado di gestire il mio tempo in modo più efficace”.

Correlato: “se fossi un animale, quale saresti? Domande di colloquio con esempi di risposte”

Consigli utili da ricordare

Rimani positivo

Anche se il responsabile delle assunzioni ti sta chiedendo la tua più grande debolezza, rispondi con un tono ottimista. Fai luce su come sei in grado di sviluppare i tuoi talenti e far crescere le tue capacità, tratti altamente desiderabili in un dipendente.

Sii preparato

È una buona idea essere pronti a rispondere a questa domanda. Quando hai una risposta originale e ponderata, mostri al responsabile delle assunzioni che stai prendendo sul serio il colloquio e la tua carriera.

Rispondi sinceramente

Una risposta sincera mostra che dai valore all’onestà. È un segnale che ti permette di costruire la fiducia sul posto di lavoro e di sviluppare forti relazioni professionali.

Includi dettagli specifici

Una risposta poco convincente è molto probabilmente una risposta breve e vaga. Immergiti in profondità nelle tue esperienze per descrivere come hai superato un ostacolo o una situazione difficile. Illustrerai la tua motivazione e il tuo impegno per raggiungere gli obiettivi di crescita professionale.