Se stai cercando di trovare un lavoro in Svizzera, devi sapere esattamente cosa aspettarti al tuo arrivo e una volta ottenuto un lavoro.

Una cosa da sapere è che gli espatriati che vogliono vivere in Svizzera devono sottoscrivere un’assicurazione sociale obbligatoria per accedere al sistema di sicurezza sociale svizzero, che, fortunatamente, offre un ampio spettro di protezione a tutti i residenti che vivono e lavorano nel paese e questo include anche le famiglie a carico.

Il sistema copre infatti molti dei costi della vita in Svizzera: dalle pensioni ai sussidi di disoccupazione, dagli assegni di maternità agli assegni per l’infanzia e molto altro ancora.

Questa guida ti spiega tutto quello che c’è da sapere sulla previdenza sociale svizzera, quindi leggi fino in fondo per capire cosa aspettarti e cosa devi fare per vivere in Svizzera.

Come funziona la sicurezza sociale in Svizzera

La Svizzera dispone di una fitta rete di assicurazioni sociali che comprende le seguenti cinque categorie:

  • pensioni per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità
  • prestazioni sanitarie
  • maternità, paternità e assegni parentali
  • indennità di disoccupazione
  • assegni familiari

Queste forme di assicurazione sociale si applicano agli espatriati che vivono e lavorano in Svizzera e alle loro famiglie. Per potervi accedere, i cittadini stranieri devono sottoscrivere un’assicurazione sanitaria svizzera per sé e per i propri familiari. Devono farlo entro tre mesi dall’arrivo o dall’inizio dell’attività lavorativa in Svizzera.Bambini che giocano all'aperto vicino a LosannaÈ importante notare che non esiste un sistema di sicurezza sociale nazionale in Svizzera. Il tutto viene organizzato dalla Confederazione e le singole autorità cantonali. Di conseguenza, la sicurezza sociale varia a seconda della zona in cui si vive in Svizzera. Inoltre, mentre i cantoni si occupano dell’assicurazione per la disoccupazione e degli assegni familiari, tutte le altre forme di sicurezza sociale sono di competenza dell’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS).

Quando fai domanda per una qualsiasi forma di previdenza sociale svizzera, devi avere a portata di mano il tuo numero di previdenza sociale, che puoi trovare sulla tessera sanitaria o sul certificato di assicurazione personale. Il numero dell’AVS (Assicurazione per la vecchiaia e i superstiti) o AVS-Nr. viene anche utilizzato ampiamente come numero di identificazione personale da tutti i registri federali, compresi quelli dell’istruzione e della previdenza sociale. È composto da 13 cifre e fornisce un’identificazione anonima a vita per ogni persona.

Puoi utilizzare questo numero anche per richiedere la pensione di invalidità e la pensione statale. Quest’ultima può essere richiesta a partire dai 65 anni (per gli uomini) e dai 64 anni (per le donne). Tuttavia, ciò avviene a condizione che tu abbia versato i contributi per almeno un anno. Puoi trovare alcuni moduli di richiesta sul sito web dell’AVS.

Chi ha diritto alla previdenza sociale in Svizzera?

Fortunatamente, chiunque viva e lavori in Svizzera ha diritto a richiedere la sicurezza sociale svizzera. Tuttavia, per accedervi, i cittadini stranieri devono sottoscrivere un’assicurazione per la propria famiglia presso una compagnia di assicurazione sanitaria svizzera e non oltre tre mesi dall’arrivo o dall’inizio del lavoro in Svizzera.

Quali  opzioni hai se non hai diritto alla sicurezza sociale in Svizzera?

Se attualmente non hai diritto all’assistenza sociale in Svizzera, ci sono delle opzioni. Più di 270.000 persone in Svizzera ricevono l’assistenza sociale, distribuita a livello cantonale. In sostanza, chiunque sia cittadino svizzero o abbia un permesso di soggiorno svizzero può ricevere l’assistenza sociale in Svizzera. Anche i richiedenti asilo e i rifugiati ne hanno diritto.Banconote in franchi svizzeriSe non rientri in nessuna di queste categorie, puoi sempre richiedere un aiuto di emergenza, ma considera che se hai già ricevuto prestazioni di sicurezza sociale in passato o se possiedi ancora un patrimonio significativo non verrai ritenuto idoneo. I pensionati che hanno bisogno di un aiuto finanziario, invece, possono richiedere delle prestazioni integrative.

Se nessuna di queste situazioni è applicabile a te, allora potresti voler esplorare le tue opzioni di previdenza privata.

Chi deve iscriversi alla previdenza sociale in Svizzera?

In generale, tutti i cittadini svizzeri che lavorano devono contribuire al sistema di sicurezza sociale svizzero. Questo vale anche se sono residenti in un altro Paese o se la sede dell’azienda o del datore di lavoro per cui lavorano si trova in un altro Paese.

Come Ricevere la sicurezza sociale in Svizzera da espatriato

La Svizzera è al primo posto nell’Indice di Qualità della Vita. I punteggi sono particolarmente alti per quanto riguarda la sicurezza e l’assistenza sanitaria, il che la rende un luogo attraente da chiamare casa, soprattutto per chi ha figli. Inoltre, grazie all’efficiente sistema di sicurezza sociale svizzero che consente uno stile di vita migliore, non c’è da stupirsi che tanti espatriati scelgano di lavorare e stabilirsi qui.Padre e figlio in escursione a SvittoDi seguito trovi un riassunto di ciò che devi sapere per richiedere la previdenza sociale svizzera come espatriato.

Cittadini UE/AELS in Svizzera

In sostanza, i lavoratori dell’UE devono pagare i contributi previdenziali in un solo Paese, che dipende dal Paese di residenza e dal luogo di lavoro. Detto questo, ci sono modi per trasferire la tua pensione da e verso la Svizzera se decidi di vivere altrove. Tuttavia, tutto dipende dal tuo ente pensionistico e può comportare una pesante applicazione fiscale.

Cittadini non UE/AELS in Svizzera

Regole simili si applicano ai cittadini o ai residenti di paesi non appartenenti all’UE/AELS se il paese in questione ha stipulato un accordo bilaterale di sicurezza sociale con la Svizzera. Attualmente sono in vigore accordi di sicurezza sociale tra la Svizzera e altri 44 paesi, tra cui i seguenti:

  • Australia
  • Brasile
  • Canada
  • Cile
  • Giappone
  • Macedonia del Nord
  • Filippine
  • Stati Uniti d’America
  • Uruguay

Ci sono però alcune limitazioni ai benefici e probabilmente dovrai approfondire la questione, a seconda della tua situazione specifica. In particolare, qualsiasi reddito generato da attività in paesi che non hanno accordi bilaterali o multinazionali di sicurezza sociale con la Svizzera è soggetto ai contributi di sicurezza sociale svizzeri e questo può comportare una divisione o addirittura una potenziale sovrapposizione di tali obblighi previdenziali.

Un aspetto importante da tenere presente è che i contributi previdenziali e le condizioni di impiego dei lavoratori stranieri devono essere conformi alla regione, alla professione e al settore. Inoltre, i datori di lavoro svizzeri tendono a dare la priorità a persone non appartenenti all’UE/AELS se altamente qualificate, come dirigenti, specialisti o professionisti altamente qualificati. Pertanto, se stai cercando un lavoro in Svizzera, probabilmente scoprirai che dovrai avere diversi anni di esperienza professionale e qualifiche all’attivo per avere delle chance di trovare lavoro.

Lettura consigliata: Come trovare lavoro in svizzera senza sapere la lingua

Sussidi per la disoccupazione in Svizzera

I sussidi di disoccupazione in Svizzera coprono una serie di problematiche, dalla perdita del lavoro all’insolvenza del datore di lavoro. Fortunatamente, le autorità cantonali preposte all’immigrazione e al mercato del lavoro offrono un notevole sostegno in caso di disoccupazione. Infatti, i titolari di un permesso di soggiorno di breve durata possono rimanere in Svizzera fino a sei mesi dopo essere rimasti disoccupati, per avere il tempo di trovare un altro lavoro.

Inoltre, passati i primi cinque giorni di disoccupazione, puoi richiedere il 70% dei tuoi guadagni medi dei precedenti sei mesi o anno. Per avere diritto al sussidio, devi aver guadagnato almeno 500 franchi svizzeri al mese, con un tetto massimo di 10.500 franchi svizzeri al mese. I richiedenti devono inoltre vivere in Svizzera, avere un permesso di lavoro e aver lavorato e pagato i contributi di disoccupazione per 12 mesi nei due anni precedenti la richiesta di sussidi. Devono inoltre dimostrare di essere attivamente alla ricerca di un lavoro in questo periodo.

Chi può ottenere l’indennità di disoccupazione in Svizzera?

In genere, se vivi in Svizzera, sei in possesso di un permesso di residenza o di domicilio valido e soddisfi i requisiti richiesti, puoi ricevere l’indennità di disoccupazione. Inoltre, la tua nazionalità non influisce sulla possibilità di richiedere l’indennità. In generale, l’indennità inizia dopo cinque giorni di disoccupazione. In rari casi, questo periodo può accorciarsi o prolungarsi a seconda delle circostanze, tuttavia è importante contattare le autorità il prima possibile. Questo vale anche per la riduzione dell’orario di lavoro.

A quanto ammontano i contributi per l’indennità di disoccupazione in Svizzera

L’indennità di disoccupazione in Svizzera è calcolata in base al tuo ultimo stipendio e viene corrisposta sotto forma di indennità giornaliera, cinque volte alla settimana. In linea di massima, ciò significa che riceverai l’80% della tua retribuzione media degli ultimi sei mesi, fino a un salario di 12.350 franchi svizzeri al mese. I soggetti di età inferiore ai 25 anni hanno diritto al 70% della retribuzione media degli ultimi sei mesi, fino a un massimo di 12.350 CHF al mese. Se hai lavorato e pagato i contributi sociali per 12 mesi negli ultimi due anni, hai diritto a 260 giorni di indennità di disoccupazione. Per le persone senza figli e di età inferiore ai 25 anni, i giorni saranno 200.

Come richiedere l’indennità di disoccupazione in Svizzera

Per richiedere l’indennità di disoccupazione in Svizzera, devi innanzitutto registrarti presso l’ufficio regionale di disoccupazione (RAV/ORP/URC). Ti verrà quindi assegnato un case manager con il quale potrai fissare un incontro. Quando ti presenterai all’appuntamento, assicurati di portare con te i seguenti documenti:

  • Un certificato di assicurazione AVS-IV o una tessera di assicurazione sanitaria
  • Identificazione personale
  • Certificato di residenza o conferma di residenza da parte del comune di residenza
  • Un modulo di “Iscrizione al comune di residenza”.
  • Permesso di soggiorno permanente o carta d’identità di un cittadino straniero

Dopo aver conosciuto il tuo nuovo case manager, questo ti fornirà assistenza durante la ricerca di un nuovo lavoro. Durante questo periodo, dovrai presentarti regolarmente al tuo consulente del lavoro per dimostrare che hai fatto attivamente domanda di lavoro. Potrai anche lavorare all’aggiornamento del tuo curriculum e magari frequentare corsi e workshop per affinare le tue competenze lavorative.

Puoi trovare maggiori informazioni sui sussidi di disoccupazione nei vari moduli online, oppure visitando gli uffici regionali di collocamento o contattando il fondo per l’occupazione.

Maternità, paternità e assegni familiari

In Svizzera tutte le madri lavoratrici (comprese quelle che lavorano in proprio o nell’azienda del marito) hanno diritto a un congedo di maternità retribuito. A partire dal 2021, anche i padri potranno richiedere il congedo di paternità. Per saperne di più, consulta la nostra guida su come avere un bambino in Svizzera.

Le donne possono richiedere il congedo di maternità a condizione che siano assicurate all’AVS per i nove mesi precedenti il parto e che abbiano lavorato per almeno cinque mesi durante la gravidanza. Il congedo di maternità inizia il giorno della nascita del bambino e dura fino a 98 giorni. Le dipendenti non possono essere licenziate durante questo periodo. Le madri riceveranno l’80% del loro stipendio sotto forma di indennità giornaliera, con un massimo di 196 CHF al giorno. Per saperne di più, contatta la tua cassa di compensazione cantonale e leggi i moduli online.

Assegni familiari

Le persone che vivono e lavorano (guadagnando almeno 592 CHF al mese) in Svizzera possono richiedere gli assegni familiari. Possono beneficiare di assegni per i figli e per l’istruzione, e talvolta di assegni per l’adozione e la nascita. Anche i figli fino a 16 anni possono beneficiare di almeno 200 CHF al mese. Se hai figli di età compresa tra i 16 e i 25 anni, hai diritto anche a un assegno scolastico di almeno 250 CHF al mese per figlio. È importante notare, tuttavia, che questi assegni non sono automatici.

Puoi richiedere gli assegni familiari tramite il tuo datore di lavoro e contattare la tua cassa di compensazione cantonale per saperne di più.

Come funzionano le pensioni in Svizzera

Il sistema pensionistico svizzero è composto da tre livelli base di pensioni. Gli espatriati hanno diversi obblighi fiscali, ma tutti i lavoratori dipendenti, i lavoratori autonomi e i disoccupati di età superiore ai 20 anni devono partecipare all’AVS/AI fino al raggiungimento dell’età pensionabile.

In Svizzera l’età attuale è di 64 anni per le donne e 65 per gli uomini. Detto questo, non significa che devi andare in pensione a queste età: sta a te decidere quando sentirti pronto.

Assicurazione sanitaria in Svizzera

Non sorprende che la Svizzera sia uno dei migliori paesi al mondo per il suo eccellente sistema sanitario. Esso combina sistemi di assistenza sanitaria pubblica, privata sovvenzionata e completamente privata. Di conseguenza, il sistema consente di disporre di un’ampia rete di medici esperti e di ospedali svizzeri, di strutture mediche di prim’ordine e di non avere liste d’attesa. Tuttavia, tutto questo ha un prezzo.

Se vivi e lavori in Svizzera, è obbligatorio sottoscrivere un’assicurazione indipendentemente dalla tua nazionalità. In particolare, questo vale anche se lavori in Svizzera per soli tre mesi. A differenza di altri paesi europei, il sistema sanitario svizzero non è basato sulle tasse o finanziato dai datori di lavoro. Al contrario, viene pagato dal singolo individuo attraverso i contributi alle assicurazioni sanitarie svizzere. È importante notare che questo sistema può essere integrato con un’assicurazione sanitaria privata supplementare.

La previdenza sociale per i liberi professionisti e i lavoratori autonomi in Svizzera

Se sei un libero professionista o stai cercando di avviare un’attività in Svizzera, vale la pena di esaminare i vantaggi assicurativi offerti. In particolare, sia i lavoratori autonomi che i freelance devono sottoscrivere la propria assicurazione sociale. In genere, i lavoratori autonomi sono anche soggetti al sistema di sicurezza sociale del loro paese di residenza. Pertanto, esistono due tipi principali di assicurazione sociale per i lavoratori autonomi. Puoi trovare informazioni più dettagliate a riguardo sul portale PMI della SECO.

Previdenza sociale per lavoratori part-time, lavoratori a basso reddito e studenti

I lavoratori part-time, i lavoratori a basso reddito e gli studenti possono ancora accedere alle prestazioni della previdenza sociale svizzera. I contributi sono divisi in parti uguali tra te e il tuo datore di lavoro e provengono dal tuo stipendio lordo.

Gli studenti stranieri che vivono in Svizzera, invece, pagano solo una tassa forfettaria di 480 franchi svizzeri all’anno a partire dai 20 anni fino ai 25 anni. Detto questo, lo Stato offre sussidi per garantire che tutti possano permettersi un’assicurazione sanitaria di base, basati su criteri di idoneità stabiliti da ciascun cantone.

Opzioni di previdenza sociale privata in Svizzera

Il terzo pilastro della previdenza sociale svizzera consiste nell’optare per piani privati che sono tutelati dalla legge e possono anche offrire vantaggi fiscali. Puoi richiedere un’assicurazione privata se non hai i requisiti per accedere al regime generale di sicurezza sociale in Svizzera. In particolare, i residenti in Svizzera spendono per l’assicurazione in generale una cifra più alta rispetto alla media dell’UE. Di conseguenza, ci sono molte compagnie di assicurazione private svizzere tra cui scegliere.

Molti residenti in Svizzera stipulano diverse assicurazioni opzionali per soddisfare le proprie esigenze individuali. Quando scegli il tuo assicuratore svizzero, devi solo assicurarti che sia in possesso della licenza dell’Autorità svizzera per i mercati finanziari (FINMA). Puoi anche cercare le compagnie assicurative in Svizzera nel nostro elenco.