aziende-aderenti

Aziende e Partner

Al progetto hanno aderito molte imprese accomunate dal desiderio di offrire ai giovani concrete opportunità di inserimento nel mondo del lavoro.

Le Università offrono invece un contributo fondamentale per la fase di recruiting.

Abbiamo chiesto ad aziende e partner perché hanno deciso di aderire al progetto Employability 2.0, pubblicheremo le loro risposte in questa sezione.

Università
Graziano Dragoni, Direttore Generale Politecnico di Milano – “Credo che creare un legame continuo con il mondo del lavoro e le migliori aziende che ne fanno parte sia una delle mission istituzionali del Politecnico di Milano”
LUISS Pierluigi Celli, Direttore Generale LUISS

“Non è il vento che aiuta se non hai le vele giuste”

 

Aziende
 Employability 2.0 abbraccia la visione semplice e concreta di ADS: supportare la crescita professionale dei membri più giovani attraverso l’affiancamento delle figure più esperte per formare quelli che saranno, domani, il futuro dell’azienda stessa.
Alstom partecipa al progetto Employability 2.0 perché cerca giovani innovativi, comunicativi, aperti e affidabili.
Alstom è un’azienda che lavora per progetti, proponendo soluzioni di altissima qualità ai clienti in tutto il mondo.
Abbiamo bisogno di giovani ambiziosi, con spirito di innovazione, pronti ad assumersi delle responsabilità e capaci di lavorare con gli altri in modo collaborativo ed etico, in un ambiente internazionale.
In cambio, offriamo la possibilità di intraprendere una carriera di successo in un gruppo in prima linea nelle sfide per lo sviluppo sostenibile.
In Alstom cerchiamo persone che vogliano plasmare il futuro.
In Avanade collaborative individuals succeed – Avanade punta a creare una comunità di talenti in cui la formazione e il confronto siano alla base della crescita individuale, un contesto stimolante e innovativo a cui i giovani apportino continuamente nuove idee, entusiasmo e passione.La collaborazione tra persone ottiene i frutti migliori quando intere strutture aziendali, lavorando in maniera sinergica, creano ambienti in cui si possa dare e ricevere know how per raggiungere risultati sorprendenti.
Massimo Marocchini, Direttore HR & Organization – “Con Employability 2.0 aggiungiamo la collaborazione con le aziende alla collaborazione con le università, questo per aiutare i giovani a sviluppare quella che sta diventando una richiesta di competenza: la capacità di avere una visione allargata rispetto al rapporto con una sola azienda e con i processi di questa azienda.”
Davide Rota, Amministratore Delegato di Linkem – “Perché in un mondo sempre più globale, complesso, interdipendente e digitale, dobbiamo metterci insieme e ripensare le modalità ed approcci per costruire il capitale umano del futuro, unico fattore differenziante per le nostre aziende e per il nostro paese”
Lottomatica Lottomatica vuole dare una concreta opportunità ai giovani per entrare nel mondo del lavoro…quindi li invitiamo a mettersi “in gioco”!
Crediamo nella meritocrazia e siamo certi che la flessibilità sia caratteristica fondamentale per affrontare le sfide future. Attraverso un percorso di formazione e lavoro all’interno delle principali aziende italiane e internazionali, Sky vuole garantire ai giovani talenti di oggi la possibilità di diventare professionisti in grado di competere sui mercati di domani.
Employability 2.0 rappresenta la possibilità di contribuire all’evoluzione dell’attuale cultura del lavoro attraverso fattori in cui Soft Strategy crede da sempre: innovazione, giovani talenti, network, passione.
techint Michele Verna, Group Chief Human Resources, Organization and Communication Officer di Techint Industrial Corporation
I giovani sono il motore per il futuro. Per dare loro concrete prospettive dobbiamo pensare a percorsi innovativi di crescita, come la condivisione dei talenti e l’acquisizione di competenze integrate. Internazionalità, tecnologia e innovazione, passione per il “fare”: con questi valori il Gruppo Techint da sempre investe nella formazione dei suoi giovani.
Nel progetto Employability 2.0 Wind riconosce un valore duplice: per il giovane, che ha l’occasione di vivere un’esperienza lavorativa diversificata e per l’azienda, che da questo scambio beneficia della contaminazione cross-culturale. L’insieme di questi valori renderà più proficuo e ricco di soddisfazioni il sodalizio tra Wind e i giovani