L’ascolto attivo si riferisce a un modello di ascolto che ti tiene impegnato con il tuo partner di conversazione in modo positivo. È il processo di ascoltare attentamente mentre qualcun altro parla, parafrasando e riflettendo ciò che viene detto, e trattenendo il giudizio e i consigli.

Quando si pratica l’ascolto attivo, si fa sentire l’altra persona ascoltata e valorizzata. In questo modo, l’ascolto attivo è il fondamento di ogni conversazione di successo.

Caratteristiche dell’ascolto attivo

L’ascolto attivo implica più che ascoltare qualcuno. Quando si pratica l’ascolto attivo, ci si concentra completamente su ciò che viene detto. Ascolti con tutti i tuoi sensi e dai tutta la tua attenzione alla persona che parla.

Ecco alcune caratteristiche dell’ascolto attivo:

  • Neutrale e non giudicante
  • Paziente (i periodi di silenzio non sono “riempiti”)
  • Feedback verbale e non verbale per mostrare segni di ascolto (es. sorridere, contatto visivo, appoggiarsi, specchiarsi)
  • Fare domande
  • Riflettere su ciò che viene detto
  • Chiedere chiarimenti
  • Riassumere

In questo modo, l’ascolto attivo è l’opposto dell’ascolto passivo.

Quando si ascolta attivamente, si è completamente impegnati e immersi in ciò che l’altra persona sta dicendo.

Proprio come un terapeuta che ascolta un cliente, sei lì per fare da cassa di risonanza piuttosto che pronto a saltare con le tue idee e opinioni su ciò che viene detto.

Lo scopo

L’ascolto attivo ha lo scopo di guadagnare la fiducia degli altri e di aiutarvi a capire le loro situazioni. L’ascolto attivo comprende sia il desiderio di comprendere che quello di offrire sostegno ed empatia a chi parla.

Si differenzia dall’ascolto critico, in quanto non si sta valutando il messaggio dell’altra persona con l’obiettivo di offrire la propria opinione. Piuttosto, l’obiettivo è semplicemente che l’altra persona sia ascoltata, e forse che risolva i propri problemi.

Ascolto attivo significa non impegnarsi in abitudini di ascolto non utili come le seguenti:

  • Essere bloccati nella propria testa
  • Non mostrare rispetto per chi parla
  • Sentire solo il significato superficiale (non sentire il significato sottostante)
  • Interrompere
  • Non stabilire un contatto visivo
  • Affrontare l’oratore
  • Diventare distratti
  • “Topping” la storia (dicendo “questo mi ricorda la volta…”)
  • Dimenticare ciò che è stato detto in passato
  • Chiedere dettagli non importanti
  • Concentrarsi troppo sui dettagli e perdere il quadro generale
  • Ignorare ciò che non si capisce
  • Sognare ad occhi aperti
  • Solo fingendo di prestare attenzione

Benefici dell’ascolto attivo

Stabilire l’abitudine all’ascolto attivo può avere molti impatti positivi sulla tua vita.

Relazioni

L’ascolto attivo ha molti benefici nelle vostre relazioni. Ti permette di capire il punto di vista di un’altra persona e di rispondere con empatia. Ti permette anche di fare domande per assicurarti di aver capito ciò che viene detto.

Infine, convalida l’oratore e gli fa venire voglia di parlare più a lungo.Non è difficile capire come questo tipo di ascolto possa giovare alle relazioni.

Essere un ascoltatore attivo in una relazione significa che riconoscete che la conversazione riguarda più il vostro partner che voi. Questo è particolarmente importante quando il partner di una relazione è in difficoltà.

La vostra capacità di ascoltare attivamente un partner che attraversa un momento difficile è un’abilità preziosa. Inoltre, l’ascolto attivo aiuta le relazioni in quanto si è meno propensi a intervenire con una “soluzione rapida” quando l’altra persona vuole solo essere ascoltata.

Lavoro

L’ascolto attivo sul lavoro è particolarmente importante se si è in una posizione di supervisione o si interagisce con i colleghi. L’ascolto attivo ti permette di capire i problemi e di collaborare per sviluppare soluzioni. Riflette anche la tua pazienza, un’abilità preziosa in qualsiasi posto di lavoro.

Situazioni sociali

In situazioni sociali, l’ascolto attivo vi avvantaggerà quando incontrerete nuove persone. Fare domande, cercare chiarimenti e osservare il linguaggio del corpo sono tutti modi per imparare di più sulle persone che si incontrano.

Quando si ascolta attivamente, è anche probabile che l’altra persona parli con voi per un tempo più lungo. Questo rende l’ascolto attivo uno dei modi migliori per trasformare i conoscenti in amici.

Ricevi consigli dal podcast di Verywell Mind

Ospitato dal caporedattore e terapeuta Amy Morin, LCSW, questo episodio di The Verywell Mind Podcast condivide il valore di ascoltare gli altri, con lo psichiatra Mark Goulston.


Segui ora: Apple Podcasts / Spotify / Google Podcasts / RSS

Suggerimenti per praticare l’ascolto attivo

I seguenti consigli ti aiuteranno a diventare un migliore ascoltatore attivo:

  • Stabilire un contatto visivo mentre l’altra persona parla. In generale, si dovrebbe puntare al contatto visivo dal 60% al 70% del tempo mentre si ascolta. Inclinarsi verso l’altra persona e annuire con la testa di tanto in tanto. Eviti di piegare le braccia, perché questo segnala che non sta ascoltando.
  • Parafrasare ciò che è stato dettopiuttosto che offrire consigli o opinioni non richieste. Potresti iniziare dicendo: “In altre parole, quello che stai dicendo è…”.
  • Non interrompere mentre l’altra persona sta parlando. Non preparare la tua risposta mentre l’altra persona parla; l’ultima cosa che dice potrebbe cambiare il significato di ciò che è già stato detto.
  • Osserva il comportamento non verbale per cogliere il significato nascosto, oltre ad ascoltare ciò che viene detto. Le espressioni facciali, il tono di voce e altri comportamenti possono a volte dirti più delle sole parole.
  • Spegni il tuo dialogo interno durante l’ascolto. Evitare di sognare ad occhi aperti. È impossibile ascoltare attentamente qualcun altro e la propria voce interna allo stesso tempo.
  • Mostrare interesse facendo domande per chiarire ciò che viene detto. Fare domande aperte per incoraggiare l’oratore. Evitare le domande chiuse sì o no che tendono a chiudere la conversazione.
  • Evitare di cambiare bruscamente argomento; sembrerà che non stavate ascoltando l’altra persona.
  • Siate aperti, neutrali e trattenete il giudizio mentre ascoltate.
  • Sii paziente mentre ascoltate. Siamo capaci di ascoltare molto più velocemente di quanto gli altri possano parlare.
  • Imparare a riconoscere l’ascolto attivo. Guarda le interviste televisive e osserva se l’intervistatore sta praticando l’ascolto attivo. Imparare dagli errori degli altri.

Esempio di dialogo con ascolto attivo

Qui sotto c’è un esempio di come potrebbe essere l’ascolto attivo.

Lisa: Mi dispiace scaricarti questo, ma ho litigato con mia sorella e da allora non abbiamo più parlato. Sono sconvolta e non so con chi parlare.

Jodie: Nessun problema! Dimmi di più su quello che è successo?

Lisa: Beh, stavamo discutendo su cosa fare per l’anniversario dei nostri genitori. Sono ancora così arrabbiata.

Jodie: Oh, è dura. Devi sentirti sconvolta dal fatto che non stai parlando a causa di questo.

Lisa: Sì, mi fa proprio arrabbiare. Ha dato per scontato che l’avrei aiutata ad organizzare questa festa elaborata – non ho tempo! È come se non riuscisse a vedere le cose dal mio punto di vista.

Jodie: Wow, che peccato. Come ti ha fatto sentire?

Lisa: Frustrato. Arrabbiata. Forse un po’ in colpa per il fatto che lei aveva tutti questi piani e io ero quello che li tratteneva. Alla fine le ho detto di farlo senza di me. Ma neanche questo è giusto.

Jodie: Sembra complicato. Scommetto che hai bisogno di un po’ di tempo per capire come ti senti al riguardo.

Lisa: Sì, credo di sì. Grazie per aver ascoltato, avevo solo bisogno di sfogarmi.

Cosa dice la ricerca

In uno studio del 2011, si è scoperto che l’ascolto attivo era principalmente associato alle abilità sociali verbali piuttosto che a quelle non verbali,suggerendo che essere un ascoltatore attivo ha più a che fare con l’essere un partner di conversazione efficace piuttosto che una capacità di regolare la comunicazione non verbale ed emotiva.

Cosa significa questo se si vive con l’ansia sociale?

Le persone che sono ascoltatori attivi ed empatici sono bravi a iniziare e mantenere le conversazioni.

Se sviluppate le vostre capacità di ascolto attivo, migliorerete la vostra capacità di conversazione.Ma non aspettatevi che questo vi aiuti a ridurre i sintomi dell’ansia che normalmente provate nelle situazioni sociali. Avrete bisogno di affrontare la vostra ansia separatamente, attraverso la terapia o un’altra forma di trattamento, in modo che le vostre capacità di ascolto attivo brillino.

Come incoraggiare l’ascolto attivo

Cosa succede se sei tu a parlare e l’altra persona non è un ascoltatore attivo? Tutti noi ci siamo trovati in una situazione in cui la persona che ci ascolta era distratta o disinteressata. I seguenti sono alcuni consigli per aiutarvi in questa situazione:

  • Trovate un argomento che vi interessi entrambi. Questo funziona particolarmente bene durante le chiacchiere mentre cercate di conoscervi l’un l’altro.
  • Modella tu stesso le buone capacità di ascolto. Invece di cercare di parlare a qualcuno che non è un buon ascoltatore, diventa tu stesso l’ascoltatore. Così facendo, potresti aiutare quella persona a imparare come diventare un ascoltatore migliore.
  • Esci dalla conversazione se è chiaro che l’altra persona è interessata solo a sentirsi parlare.

Una parola da Verywell

L’ascolto attivo è un’importante abilità sociale che ha valore in una varietà di contesti sociali. Pratica spesso questa abilità e ti diventerà più facile. Se trovi difficile impegnarti nell’ascolto attivo, considera se c’è qualcosa che ti ostacola, come l’ansia sociale o problemi di disattenzione.

Se vi trovate regolarmente incapaci di ascoltare in modo efficace, potreste beneficiare di un training di abilità sociali o della lettura di un libro di auto-aiuto sulle abilità interpersonali.