Dietro le quinte della comunicazione: Sky

Il secondo Atelier, incentrato sulle competenze comunicative, ha appagato completamente le attese che i ragazzi di Employabilty avevano su un tema così pratico e rilevante nel mondo aziendale e interpersonale.
A portare la sua testimonianza in aula è stato Martin Brannigan director of Production, Boradcast & Creative of Sky Italia, insieme a due stretti collaboratori: Riccardo Botta e Matteo Sangalli.
Questo team, guidato da un guru della comunicazione, già dai primi minuti ha dato dimostrazione di come si arriva a un pubblico attraverso una comunicazione chiara efficace ed efficiente.
Durante il loro intervento, hanno presentato il lavoro svolto per rivoluzionare la macchina d’informazione e intrattenimento più grande d’Italia, utilizzando tecniche comunicative che vanno oltre il mero parlato: focalizzandosi in ogni minimo dettaglio, e con la consapevolezza che la comunicazione non è una scienza deterministica. Non si può raggiungere la perfezione, ma occorre adattarsi costantemente alla platea che si ha di fronte; questo è uno dei capisaldi trasmessi ai ragazzi, tramite una lezione interattiva e stimolante che ha tenuto viva la loro attenzione fino all’ ultimo minuto.
Non si può non comunicare”, questa la frase più significativa della giornata che spinge i ragazzi ad allenarsi giorno dopo giorno, in qualsiasi situazione ci si trovi, ad affinare lo strumento più utile ai fini della comunicazione: l’ascolto.
Il messaggio è passato alla perfezione, ora sarà compito degli studenti costruire un futuro su queste solide basi.

Author: l.russo

Share This Post On