Change Management: incontro con Marco Pesaresi

Il sesto atelier dedicato al tema “Cross Cultural Management” è stato aperto dalla coinvolgente testimonianza di Marco Pesaresi, direttore Sales & Distribution presso SABMiller Birra Peroni.
Pesaresi, disponibile ad accogliere le nostre domande e soddisfare le numerose curiosità, ha condiviso e raccontato la propria esperienza lavorativa, in particolar modo quella degli ultimi anni. Sono state proprio le recenti vicende che hanno coinvolto la sua azienda a fornire spunti di riflessione ed esempi pratici per trattare l’argomento del “Change Management”.
Perché un’azienda ha bisogno di cambiare? Il raggiungimento di risultati, i nuovi bisogni dei consumatori e i cambiamenti del mercato sono di certo tra i principali driver. Sempre più spesso però le aziende cambiano, non per bisogno o necessità, ma perché sono costrette a farlo. Come ha sottolineato Pesaresi, “a volte il cambiamento arriva e non si può fermare. Quando arriva l’onda, o ti metti in scia o verrai travolto”.
La chiave del successo di un’azienda è quindi il change management, un processo tanto vantaggioso quanto complesso per definire e attuare nuove procedure per affrontare al meglio i continui cambiamenti che agitano il sistema economico e trarne beneficio, cogliendone le opportunità che portano con sé.
Ogni cambiamento porta con sé inevitabilmente una buona dose di “resistenza” dovuta all’incertezza sul futuro dell’organizzazione ma anche sul futuro personale. Quando i cambiamenti riguardano aziende che operano in campo internazionale, il tutto è amplificato dal necessario raggiungimento di un’equilibrata gestione del multiculturalismo.
Per noi ragazzi è stato molto interessante ascoltare la testimonianza di Pesaresi che ci ha reso partecipi di come, chi copre un ruolo dirigenziale in una grande azienda come lui, affronta e gestisce il cambiamento: comunicazione trasparente verso i dipendenti, focus sui risultati da raggiungere e incremento della motivazione dei collaboratori sono le leve strategiche su cui puntare.
L’intervento di Pesaresi si è concluso con la sua “ricetta” per l’ottimale gestione del cambiamento: settare la direzione, definire comportamenti della leadership coerenti con la cultura aziendale, definire i processi che assicurino i risultati, formare le persone tramite una comunicazione trasparente.
Infine una raccomandazione a tutti i ragazzi: “Resistete e reagite ai periodi di terrore, lavorando!”

Author: l.russo

Share This Post On