Camilla Baratto

Employability è un progetto unico in Italia dedicato ai neolaureati, che avvicina i giovani al mondo del lavoro in maniera alternativa e innovativa. Il progetto prevede un percorso di selezione volto all’inserimento all’interno di alcune importanti aziende in Italia e consiste in un’esperienza lavorativa, affiancata ad un Master in collaborazione con l’Università LUISS di Roma, composto da una serie di lezioni “in classe” pratiche e teoriche.
Uno degli elementi che caratterizzano il progetto è la cosiddetta “job rotation” .
Ho iniziato il mio percorso Employability poco più di due anni fa quando, dopo uno stage di sei mesi, mi sono trasferita a Roma per un mese per seguire il Bootcamp. In seguito, ho avuto la possibilità di iniziare a lavorare per RCS Mediagroup, nella divisione Marketing del Corriere della Sera e grazie alla job rotation ho lavorato prima allo sviluppo dei prodotti web, poi alle vendite dei prodotti digitali, area dove lavoro attualmente e dove ho imparato moltissimo.
Il cambio di ruolo è stato molto importante in quanto elemento di crescita che ha reso ancora più completa la mia esperienza in azienda.
Employability mi ha permesso di unire all’esperienza professionale, un percorso di formazione personale su tematiche molto rilevanti per la gestione quotidiana delle attività lavorative, le soft skills. Io e i miei compagni siamo stati seguiti e supportati da professionisti nell’ambito delle risorse umane e abbiamo affrontato tematiche quali il teamworking, le modalità di comunicazione, la gestione del tempo e delle risorse, il problem solving e problem setting, che difficilmente vengono affrontate all’interno dei corsi di laurea tradizionali.
Approfondire questi temi e partecipare alle lezioni, mi ha aiutata a riflettere sui miei punti di forza e di debolezza, anche grazie al fatto che mi sono potuta confrontare con persone provenienti da ambiti e ruoli diversi dal mio.
Altra importante caratteristica di Employability è il Networking.
Per ognuna delle sessioni di formazione “in classe” che si sono tenute, oltre che durante il Bootcamp, per due giornate ogni due mesi , in cui siamo stati ospitati ogni volta da una diversa azienda, abbiamo avuto la possibilità di ascoltare le testimonianze di top manager di numerose realtà aziendali, che hanno condiviso con noi i racconti dei loro brillanti percorsi di carriera.
Penso che per ragazzi della nostra età, avere la possibilità di entrare in contatto con manager di altro rilievo e ascoltare direttamente le loro esperienze professionali sia un vantaggio importantissimo e difficilmente replicabile. Trovo l’inserimento in azienda tramite un percorso di questo tipo molto completo e che l’esperienza Employability2.1 sia stata per me molto utile.

Author: l.russo

Share This Post On